13 giovani imprenditori italiani da seguire nel 2021 - Intensive Program
I 6 esperti in Marketing Turistico più influenti d’Italia
12 Febbraio 2021
Le 5 agenzie di marketing migliori in Italia nel 2021
11 Giugno 2021

13 giovani imprenditori italiani da seguire nel 2021

Sono gli imprenditori i veri nuovi influencer, modelli di ispirazione per le loro community e sempre più richiesti per campagne marketing dai grandi brand.

Una tendenza che parte dagli Stati Uniti, dove Mark Zuckerberg dà consigli su come mettersi alla prova, Warren Buffett regala trucchi da investitore, Bill Gates è maestro di leadership ed Elon Musk suggerisce quali monete virtuali acquistare. Ma sono tanti altri i personaggi, anche in Italia, che sui social rappresentano una grande fonte di ispirazione per chi fa impresa.

Impossibile non considerare l’esempio di Chiara Ferragni, imprenditrice trentenne, anche conosciuta come The Blonde Salad. La giovane donna di Cremona, che ormai si divide fra Los Angeles e Milano, conta milioni di follower passando da Instagram, il social network che l’ha resa famosa, a Facebook e Snapchat. Dopo il successo ottenuto con il suo blog, è arrivata a fatturare oltre 15 milioni di dollari all’anno, non solo come imprenditrice e creatrice della sua linea di moda, ma anche come influencer dei brand più altisonanti.

Un po’ “guru”, un po’ “abile comunicatore”, un bel po’ attento al personal branding ed anche a non trascurare il proprio work life balance (equilibrio lavoro-vita privata): queste e molte altre caratteristiche sono comprese nella figura dell’imprenditore di successo del 2021. Un mix di hard e soft skills che permette a queste persone di ottenere la stima e la fiducia di un numero importante di followers, ma vediamo insieme i 13 giovani imprenditori più influenti d’Italia.

Ecco 13 giovani imprenditori di successo da seguire nel 2021:

Davide Dattoli

Seguilo su: InstagramLinkedin

Davide inizia la sua carriera con diverse esperienze nel settore del digital marketing. Nel 2010 fonda Viral farm, una Digital Company specializzata in social media e applicazioni mobile. In seguito, diventa senior consultant per il gruppo Condé Nast, Il Sole 24 Ore, Il Giornale di Brescia, e nel dicembre 2011 fonda Talent Garden. Davide Dattoli è stato nominato da Forbes tra i “30 under 30” più influenti nel settore Tecnologia e da Wired uno dei “TOP 5 innovatori” in Italia. È membro di Endeavor, realtà che seleziona i migliori imprenditori a livello globale, del board di Be Consulting, uno dei più grandi gruppi europei di consulenza nel mondo finanziario, di Digital Magics, il più grande incubatore di startup in Italia, e della Fondazione IEO, organizzazione che supporta l’ospedale fondato da Umberto Veronesi.

Virginia Tosti

Seguila su: InstagramLinkedin

Imprenditrice da sempre, ha gestito società di famiglia per oltre 10 anni. La passione per i dati e le persone l’ha portata a coordinare gli sforzi online e offline di oltre 700 comitati locali durante il referendum costituzionale. Insieme a Gherardo Liguori ha co-fondato start2impact, una delle migliori 5 startup in Italia secondo B Heroes, focalizzata a dare ai giovani orientamento, formazione pratica e lavoro in ambito digitale e innovazione. È stata anche scelta da Facebook come Partner per creare nei prossimi dodici mesi 150 posti di lavoro nelle startup a più alta crescita e impatto sociale.

Paolo De Nadai

Seguilo su: InstagramLinkedin

Paolo ha fondato ScuolaZoo a soli 19 anni per denunciare un professore che si era addormentato durante i suoi esami di maturità. Oggi come allora il suo obiettivo è mettere le nuove generazioni al centro, focus che si traduce in un impegno concreto e di successo: oltre 4 milioni di ragazzi seguono i social di ScuolaZoo, migliaia di millennials viaggiano ogni anno con la community di viaggi WeRoad e l’età media dei collaboratori di OneDay – business & community builder – è di 30 anni. Fondatore di ScuolaZoo e WeRoad, Presidente di OneDay.

Giada Zhang

Seguila su: Instagram Linkedin

Figlia di una coppia di ristoratori venuti in Italia dalla Cina e nata e cresciuta a Cremona, Giada Zhang è oggi alla guida di una società da circa 4 milioni di euro di fatturato annuo che rifornisce di cibo asiatico i supermercati italiani di 15 regioni. Si chiama Mulan Group e il nome non è affatto casuale, ma ispirato alla resiliente e determinata eroina della Disney. Le migliori materie prime Made in Italy vengono utilizzate per preparazioni di pietanze cinesi che vengono poi “affidate” alla grande distribuzione. Oggi la società ha venti dipendenti e punta a espandersi in Europa, Svizzera, Francia e Germania.

Alessandro Tommasi

Seguilo su: InstagramLinkedin

Classe 1985, Alessandro Tommasi si è laureato in Relazioni Internazionali a Milano, dove ha anche poi fatto il master Ispi in Diplomacy. Ha lavorato al Parlamento Europeo, in Confindustria, come consulente, occupandosi di rapporti con le istituzioni; poi, è stato in Airbnb e Lime. Da gennaio 2020 è il cofondatore di Will, startup d’informazione che viaggia su Instagram con un seguito di quasi 800mila follower (90 mila solo nella prima settimana di go live).

Ruben Santopietro

Seguilo su: InstagramLinkedin

Imprenditore, esperto in digital marketing applicato al turismo, nel 2016 fonda Marketing Italia Srl. Ruben ed il suo team si occupano di valorizzare i territori e le eccellenze italiane attraverso il prestigioso progetto Visit Italy, vincitore ai .eu Web Awards 2020, come miglior portale d’Europa. Seguitissimo sui social, tra i brand con cui ha collaborato, ci sono multinazionali del calibro di Coca-Cola, Vodafone, GoDaddy o Turkish Airlines. Nel tempo libero, ama allenarsi e viaggiare.

Anna Fiscale

Seguila su: InstagramLinkedin

Anna nasce nel 1988 a Verona. Studia Economia e Management a Verona e al 2° anno di Università vola prima a Londra per l’Erasmus, poi in India con una Ong ad occuparsi di microcredito ed emancipazione femminile. Nel 2013, appena 25enne, fonda la cooperativa sociale Progetto Quid per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate, prevalentemente donne. Quid diventa un modello di business attraverso i co-brandig con aziende come Calzedonia, Diesel, Natura sì e Altro Consumo, realizzando linee di prodotti etici da loro distribuiti con l’etichetta ‘Progetto Quid for’. Anna con la sua impresa sociale dà lavoro a 150 persone di 17 nazionalità diverse e ha risposto alla crisi generata dal Covid-19 producendo “Co-ver”, la mascherina facciale ad uso medico.

Dario Vignali

Seguilo su: InstagramLinkedin

Nel 2014 Dario crea una community chiamata Marketers rivolta ai professionisti del digital marketing che oggi conta oltre 60mila iscritti. E’ fondatore e co-founder di Marketers, Yoga Academy, Onlab e tante altre aziende digitali. Forbes nel 2018 lo nomina tra gli under30 più influenti in ambito Business e da più di 5 anni si occupa anche di formazione. Tra i suoi studenti ci sono imprenditori, celebrity e professionisti milionari.

Clio Zammatteo

Seguila su: InstagramLinkedin

Clio Zammatteo è conosciuta come Clio Make Up ed è una make up artist, imprenditrice e famosa youtuber. Nel 2008 apre il suo canale YouTube dove dispensa consigli di make up. Il canale non ha molto successo inizialmente a causa della sua timidezza, ma dopo poco raggiungerà milioni di followers. Attualmente collabora con marchi di cosmetica come Pupa e pubblica anche un libro con i suoi consigli: “Clio Make Up- La scuola di trucco della regina del web”. Inoltre su Real Time nel 2012 ha uno show tutto suo dove spiega i consigli del make up e dei cosmetici. Nel 2017 realizza la sua prima linea di cosmetici venduti sul suo sito Clio MakeUp Shop. I suoi trucchi sono vegani, cruelty free e frutto di anni di ricerca, per questo sono molto apprezzati. Sempre nel 2017 apre un punto vendita a Milano, il ClioPopUp.

Giulia Lapertosa

Seguila su: InstagramLinkedin

Inserita da Forbes nel 2021 tra i 100 under 30 italiani più influenti del futuro, Giulia Lapertosa rappresenta il talento e la cultura del nostro paese. Pugliese di nascita ma romana di adozione. Giulia ha conseguito la laurea triennale in Comunicazione D’impresa all’Università Roma Tre e la Magistrale in Comunicazione e Marketing alla Sapienza. Oggi Giulia è Co-founder e Project Leader di Carriere.it, una piattaforma che si pone l’obiettivo di accrescere le competenze della futura forza lavoro. Attraverso dei video-corsi di alta qualità, a prezzi accessibili.

Gianluca Comandini

Seguilo su Instagram – Linkedin

È uno dei principali esperti e divulgatori italiani di tecnologia blockchain e innovazione, è nella celebre lista di Forbes degli Under30 che cambieranno il futuro e membro del Mensa International, avendo superato il test dingresso con un QI superiore a 133. Ha fondato le società di consulenza Blockchain Core e You&Web ed è membro della task force governativa che ha il compito di delineare la strategia nazionale in ambito blockchain. È professore di Blockchain presso l’Università Guglielmo Marconi di Roma, oltre che TEDx speaker ed opinionista RAI. Il suo ultimo libro “Da Zero alla Luna” è best seller.

Marianna Poletti

Seguila su Instagram – Linkedin

Esperta dell’ambito Digital Recruiting e appassionata di Marketing e Personal Branding, Marianna è nata e cresciuta a Milano. Ha studiato Art Direction allo IED e Marketing al Politecnico e approfondito tematiche sulla genesi del pensiero creativo alla University of Arts di Londra. Nel 2014 lascia il posto fisso in un’agenzia di comunicazione per fondare Just Knock, con l’idea di rivoluzionare il mondo del lavoro attraverso una piattaforma che permette di candidarsi inviando idee al posto di asettici CV.

Salvatore Palella

Seguila su Instagram – Linkedin

Salvatore è cresciuto in Italia, in Sicilia. All’età di 17 anni lascia la sua terra per trasferirsi a Dublino dove inizia a lavorare nel settore del franchising come operaio di McDonald’s. Nel 2016 fonda la società Helbiz, la visione dell’azienda è quella di fornire degli scooter e altri mezzi di trasporto elettrici per la mobilità condivisa alle città. Helbiz è anche la prima società di scooter elettrici in Italia, e ha permesso con la sua attività la legalizzazione nel paese degli scooter elettrici grazie all’approvazione del decreto per la micro-mobilità.